APE | ATTESTATI DI PRESTAZIONE ENERGETICA

 

ATTESTATI DI PRESTAZIONE ENERGETICA

 

L’ Ape – attestato di prestazione energetica è un documento ufficiale, che solo un tecnico abilitato dalla Regione può rilasciare, e sintetizza le caratteristiche energetiche dell’immobile: l’Indice di prestazione energetica (IPE) e la classe energetica. Per ogni contratto di compravendita o affitto, c’è l’obbligo di legge di indicare, a cominciare dai relativi annunci immobiliari, l’IPE e la classe energetica dell’abitazione che sono contenuti appunto nell’APE.

L’APE e le nuove disposizioni di legge, in vigore dal 1°ottobre 2015

Fin dal giugno 2013 l’APE rientra tra le certificazioni obbligatorie per stipulare contratti di vendita o affitto di immobili e per quanto riguardava gli annunci era ancora ammessa l’autocertificazione, generalmente indicata per prudenza come classe G (la meno efficiente).

Ora con il nuovo Decreto Legge del 26 giugno 2015 – in vigore dal 1° ottobre 2015 – tutto cambia e le disposizioni sono univoche e inequivocabili.

Eccole, in sintesi:

  • sono indicate nuove linee guida per tutto il territorio nazionale per la compilazione dell’APE, che è valido solo se rilasciato da un tecnico abilitato, che effettua un sopraluogo all’immobile da certificare;
  • le classi energetiche da 7 diventano 10, dalla più alla meno efficiente: A4, A3, A2, A1, B, C, D, E, F, G;
  • sono indicate le nuove metodologie per il calcolo dell’APE, con precisa indicazione dei requisiti minimi richiesti;
  • sono indicati i nuovi schemi a cui il tecnico deve attenersi per compilare l’APE, che includono le raccomandazioni per migliorare l’efficienza energetica dell’immobile;
  • sono indicate le precise modalità per la compilazione dell’annuncio immobiliare.

Perchè l’APE è importante?

L’APE rientra in un preciso progetto della Comunità Economica Europea. Evidenziare i dati di efficienza energetica dà la possibilità ai cittadini che intendono acquistare o affittare casa di analizzare e comparare tra loro le prestazioni di diversi immobili presenti sul mercato. Questo si traduce in risparmio di fonti energetiche e quindi in risparmio immediato sulle bollette da pagare.

Altre informazioni sull’APE

L’APE ha una validità di 10 anni e, in caso di modifica della classe energetica dell’immobile o dell’intero edificio, dovrà essere ricalcolato. Tale validità è vincolata agli interventi di manutenzione e controllo degli impianti termici, pena la decadenza dell’attestato stesso. Per agevolare tali controlli, si dovranno allegare all’APE i libretti degli impianti presenti nei singoli immobili o edifici.

Una clausola specifica, inserita in ogni contratto di compravendita e locazione, certificherà la ricezione dell’APE e delle altre informazioni relative alla prestazione energetica dell’immobile, da parte dell’acquirente o dell’affittuario.
Se si acquista o si affitta sulla carta un immobile prima della sua costruzione, il venditore o locatario è obbligato a indicarne la futura prestazione energetica, per poi produrre il regolare attestato insieme alla dichiarazione di fine lavori.

Annunci di vendita o affitto: i dati obbligatori.

Tutti gli annunci di vendita o affitto di immobili, sia stampati su giornali e periodici, sia pubblicati sul web, devono riportare l’indice di prestazione energetica (IPE) e la classe energetica, contenuti nell’ attestato.

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO GRATUITO!